Statua del San Carlone a Arona - Marmary | Itinerari in moto | Foto gallery

ARABA FENICE
MARMARY
Nella vita si è ciò che si vuole essere
Vai ai contenuti
San Carlone a Arona - Madonna del Sasso Boleto per un totale di 290 km.

Partiamo da Verdello, entriamo in autostrada a Capriate (Bg) imboccando la A4 con direzione Milano, raggiunta la "barriera di Agrate" proseguiamo sulla tangenziale per andare ad imboccare, dopo alcuni km, la A8 (autostrada dei laghi) che teniamo fino allo svincolo che a dx porta verso Varese e a sx sulla A26 (Genova - Gravellona Toce), in zona Gallarate, imbocchiamo la A26 che terremo fino al casello di Castelletto Ticino, usciti prendiamo per Arona prima meta del nostro itinerario, il monumento del S. Carlone è situato a circa 3 km dall'ingresso di Arona, non potete sbagliare transitando da Arona si incontra una piccola salita, al suo culmine trovate le indicazioni a sx alla rotatoria per la statua del S. Carlone. Ripartiamo da Arona proseguendo la nostra gita sul lago Maggiore in direzione di Baveno, Gravellona Toce e successivamente Omegna sul lago d'Orta con meta il paese di Cesara e il Santuario della Madonna del Sasso Boleto, la strada si snoda tra curve in mezzo al bosco sopra il lago d'Orta, uno spettacolo imperdibile, arrivati al Santuario la strada finisce in un ampio parcheggio con adiacenti delle panchine poste all'ombra dei castagni, ottimo per rilassarci un po'. Sulla strada del ritorno transitiamo per San Maurizio d' Opaglio in fondo al lago d'Orta, Bolzano Novarese e successivamente seguiamo le indicazioni A26 - A8 - A4, Verdello.

Osservazioni:
Sia la strada che costeggia il lago Maggiore che quella che porta al santuario della Madonna del Sasso Boleto sono in ottime condizioni e molto panoramiche, prestare attenzione a quella che porta al santuario in quanto stretta.

Curiosità:
Molto bella e impressionante la statua del S. Carlone, i dati della statua: è alta complessivamente 3
5 metri ( è la seconda statua più alta al mondo seconda alla statua della Libertà a New York ) di cui 15.50 il suo basamento, il diametro della testa è di 6.50 metri, l' altezza del naso è di 0.85 metri e la larghezza degli occhi è di 0.50 metri, il materiale che compone la statua è di rame battuto ed è tenuta insieme da tiranti e chiodi in ferro, si noti che il suo interno è transitabile tramite una scala posta in verticale, vivamente sconsigliata per chi soffre di vertigini, spettacolare il panorama offerto dal Santuario della Madonna del Sasso Boleto sul lago d'Orta.

Strumentazione:
Per tracciare il percorso abbiamo usato il software Autoroute©, la carta stradale della Lombardia e del Piemonte
Utility:
File itinerario:  Gallery Foto: Mappa Itinerario:
Grafica e immagini by MARMARY.com, è vietato il loro utilizzo se non con consenso scritto.
Grafica e immagini by MARMARY.com
Torna ai contenuti