Passo Rolle - Valles - San Pellegrino - Marmary | Itinerari in moto | Foto gallery

ARABA FENICE
MARMARY
Nella vita si è ciò che si vuole essere
Vai ai contenuti
Passo Rolle - Valles - San Pellegrino per un totale di 270 km.

Partiamo da Sopramonte di Trento (paesino sito sulla strada che porta al monte Bondone) dove alloggiamo, lasciamo Trento alla volta della Valsugana passando da: Pergine Valsugana, Levico Terme, Novaledo, Castelnuovo, Arsiè, appena dopo Arsiè prestare attenzione alle indicazioni, a sx, per il Passo Rolle SR50, dopo il paese di Zavena prendiamo a dx per andare a scalare il Passo Croce d' Aune 1011 m/slm (una deviazione che comporta una ventina di km) arriviamo al passo, scattiamo alcune foto e ripercorriamo a ritroso la stessa strada sino alla deviazione, a dx, per il Passo Rolle 1984 m/slm sempre sulla SR50 passando dai paesi di: Mezzano, Fiera di Primiero, San Martino di Castrozza. Scollinati dal Passo Rolle scendiamo alla volta del Passo Valles 2032 m/slm sulla SP81, successivamente prendiamo a sx per il Passo di San Pellegrino 1918 m/slm, alla fine della discesa dal Passo di San Pellegrino siamo arrivati a Moena che lasciamo sulla nostra dx dirigendoci verso Predazzo, rimaniamo sempre sulla strada della Val di Fiemme, SP232, fino alla deviazione per la Val di Cembra, quì noi optiamo per percorrere la valle limitrofa, SP71, che ci porterà verso Trento e successivamente a Sopramonte di Trento.

Osservazioni:

Un itinerario immerso in maestose montagne, vedi il massiccio delle Pale di San Martino, dato il periodo che abbiamo effettuato questo itinerario, fine aprile, noi abbiamo trovato parecchia neve ciò ha contribuito a rendere ancor di più affascinante, ammesso che ce ne fosse bisogno, questo percorso, una sola parola meraviglioso.
Le strade come da itinerario, causa il periodo non favorevole a noi motociclisti erano "sporche" ma se percorse d'estate sono a dir poco stupende!!!

Curiosità:
Siviglia (Spagna) - Il «World Heritage Committee» ha ufficialmente inserito le Dolomiti nella lista del Patrimonio Universale dell'Umanità Unesco. La decisione sulla candidatura presentata dallo stato italiano è stata presa all'unanimità dai 21 membri della commissione Unesco, riunita a Siviglia. Le Dolomiti meritano questo riconoscimento.

Strumentazione:

Per tracciare il percorso abbiamo usato il software Autoroute©, la carta stradale del Trentino Alto Adige e del Veneto, durante il tragitto ci siamo serviti del navigatore satellitare Tom-Tom Rider

Utility:
File itinerario: Gallery Foto: Mappa Itinerario:
Grafica e immagini by MARMARY.com, è vietato il loro utilizzo se non con consenso scritto.
Grafica e immagini by MARMARY.com
Torna ai contenuti