1° Giorno VERDELLO - AMBURGO 1.230 KM - Marmary | Itinerari in moto | Foto gallery

ARABA FENICE
MARMARY
Nella vita si è ciò che si vuole essere
Vai ai contenuti
1° Giorno: VERDELLO AMBURGO 1.230 KM

Finalmente è arrivato il giorno della partenza, sabato 01 luglio 2006 alle ore 5.15 si accende la moto e via per la grande avventura. Per il primo giorno abbiamo deciso di fare un "tappone" di 1.230 km ovvero Verdello (BG) - Amburgo. Imbocchiamo la A4 direzione Milano successivamente la A8 alla volta della dogana di Chiasso dove esibiamo la vignetta precedentemente acquistata all'A.C.I. costo € 27.00, ci dirigiamo verso il passo del S. Bernardino sulla A13, entriamo per alcuni km in territorio Austriaco, se si vuole usufruire della autostrada è necessaria la vignetta dal costo di € 7.40 per 10 giorni. Superato il territorio Austriaco si entra in Germania percorrendo in successione le autostrade A14 - A96 - A7 ed arrivando a Amburgo, a posteriori consiglio di cercare alloggio alla periferia di Amburgo in quanto le grosse città sono di per loro già caotiche se poi ci mettiamo che non le conosciamo e abbiamo la moto che sembra un tir la cosa crea non pochi problemi.

Arrivati in Amburgo alle ore 19.30 programmo il Tom-Tom (si è rivelato un accessorio indispensabile) per cercare un hotel e dove mi porta di bello davanti all'albergo gestito da dei cinesi in un quartiere a luci rosse, Andrea lo conosce il suddetto quartiere, morale della favola concordiamo la cifra di € 69.00 con prima colazione (per mia fortuna parlava spagnolo) portiamo tutti i nostri bagagli in camera, scendo e chiedo dove posso mettere la moto per la notte, risposta che mi congela, sul marciapiedi davanti all'albergo in quella zona non tocca niente nessuno, zona sicura allora penserete voi, niente affatto dal mio punto di vista visto che è frequentata da prostitute e da una marea di gente ubriaca, sta di fatto che quella notte non dormo e continuo ad andare alla finestra ad ogni rumore che sento.


Osservazioni:
Le autostrade tedesche pur essendo noiose come del resto tutte le autostrade hanno di buono il fatto che in parecchi tratti la velocità è libera, si avete capito bene non bisogna continuamente guardare il contachilometri, le condizione del manto stradale sono ottime, da segnalare una costate che abbiamo trovato sia all'andata che al ritorno il vento che ci ha accompagnato per centinaia di km, si capisce il tutto dal fatto che sulla strada incontriamo decine di generatori di corrente azionati dal vento i cosiddetti " mulini a vento".

Condizioni climatiche:
Cielo sereno un gran caldo

Codice della strada:
Velocità max da codice dei Paesi attraversati: [Italia 130 km/h autostrade - 110 km/h extraurbane principali - 90 km/h extraurbane secondarie] [Svizzera 120 km/h autostrade - 100 km/h extraurbane] - [Austria 130 km/h autostrade - 100 km/h extraurbane] - [Germania 130 km/h, in alcuni tratti libera, autostrade - 100 km/h extraurbane]

Strumentazione:
Per tracciare il percorso abbiamo usato il software ITN Convert con l'abbinamento di Google Maps, software free molto potente, e il software Autoroute© 2010, la carta stradale della Lombardia, durante il tragitto ci siamo serviti del navigatore satellitare Tom-Tom Rider 2.

Paesi attraversati:
ITALIA  SVIZZERA  AUSTRIA    GERMANIA
Utility:
File itinerario:  Gallery Foto: Mappa Itinerario:
Grafica e immagini by MARMARY.com, è vietato il loro utilizzo se non con consenso scritto.
Grafica e immagini by MARMARY.com
Torna ai contenuti